Dirò la pura verità, è difficile impressionarmi. Forse per quello che ho vissuto, forse per il mio carattere, chi lo sa.

La settimana scorsa sono andato insieme ad amici a Novegro per la consueta fiera del fumetto e giustamente ho fatto qualche acquisto. Non sono qui però per parlare della fiera ne di una giornata di shopping fumettistico, ma di uno specifico acquisto consigliato da un mio caro amico (che molti conoscono qui su Manicomix come Messer Ivan!).

Il fumetto in questione non è recente ma è datato 2006 ed è tutto italiano, cosa di cui andare davvero fieri. L’autore in questione è Ausonia, pseudonimo di Francesco Ciampi, illustratore, fumettista e pittore. Il titolo dell’opera è “Pinocchio – Storia di un bambino”, ed è una delle opere migliori che io abbia letto.

Pinocchio-ITA-800

 

 

Titolo: PINOCCHIO – LA STORIA DI UN BAMBINO

Autori: Ausonia

Editore: LION

Prezzo: € 12,95

 

 

 

Anzitutto voglio precisare che a mio modesto parere non è un fumetto adatto a dei bambini nonostante il titolo che riprende un classico storico che molti di noi ricordano per il film della Disney o meglio ancora per l’originale opera di Collodi.

 

La storia è molto simile, ma tutto al contrario. Ci si ritrova in un  mondo di burattini, dove Geppetto svolge il suo lavoro da macellaio (a detta sua) con incredibile maestria, dopo aver fatto il soldato al fronte in guerra. Un giorno mastro Ciliegia porta al macellaio una cosa a dir poco incredibile: un pezzo di carne parlante. Non è raccapricciante?

La storia è inizialmente narrata da Geppetto stesso di fronte al giudice in un’aula di tribunale, racconta della sua bontà e della sua magnanimità e umanità (anche se un burattino). Ma qual è la verità che si cela dietro le sue parole? Dopo aver deposto è il turno di Pinocchio che viene qui presentato in modo orribile, come si può vedere già dalla copertina.

Egli racconta la sua storia segnata da percosse, stupri, rapine, libertà, sogni e morte: tutto questo in un mondo in cui la Verità ha un peso notevolmente differente rispetto alla realtà.

 

Ecco le mie pagelle per questo albo:

Storia: 10

Disegno: 9

Edizione: 9

Vorrei potervi raccontare altri particolari di quest’opera, ma risulterebbe davvero fuori luogo e vi spiego perché: quello che si ha per le mani è sconvolgente, macabro, raccapricciante e violento. Tutto condito da una massiccia dose di temi attuali e difficili da affrontare. Quello che colpisce della sceneggiatura e dei disegni molto realistici di Ausonia è la sua durezza, la sua crudeltà nel raccontare a modo suo una realtà purtroppo reale, esistente. Il finale del tutto poi chiude il cerchio in modo perfetto, in totale sincronia con tutto il resto.

Un’opera difficile da leggere ma assolutamente necessaria proprio a causa della sua natura disturbante, ma soprattutto un’opera italiana di cui andare fieri. L’edizione è molto bella e ben curata, i € 12,95 sono ben spesi per un “classico” rivisitato in questo modo. Eccezionale e imperdibile, disponibile in due cover. Al momento un attimo difficile da reperire ma recuperarlo è dovuto.

 

AnimaFumetto lo consiglia vivamente, ma preparatevi… Vi verrà la pelle d’oca!

 

[post_view] Visualizzazioni