Ci siamo. Lo aspettavo da cosi tanto tempo che non ci stavo più credendo. Dopo una fugace miniserie che lo ha rilanciato nel 2012 non si sapeva dove sarebbe finito di nuovo. Poi l’annuncio di una nuova testata e la conseguente gioia; in seguito la notizia che in Italia non sarebbe arrivata in formato spillato, ne inserito (per fortuna) in altre testate esistenti: TRISTEZZA. Infine Panini Comics stupisce tutti, annunciando il brossurato che racchiude i primi 6 numeri americani e la serializzazione in questo formato. ESTASI.

Parliamo dunque di Moon Knight amici miei, supereroe da sempre sottovalutato della Marvel che arriva con la sua nuova serie a rallegrarci la giornata.

Warren Ellis come sceneggiatore e Declan Shalvey alle matite rilanciano il vigilante mascherato che debutta in Werewolf by Night 32 dell’Agosto 1975. Il mercenario Marc Spector viene ferito a morte nel deserto africano e viene salvato da Khonshu, di egizio della Luna, che lo elegge suo avatar terreno. Rientrato in America comincia a fare il vigilante insieme al pilota-factotum Jean-Paul “Frenchie” DuChampe e alla compagna Marlene Arlaune. Per combattere meglio il crimine si crea altre identità (il milionario Steven Grant e il tassista Jake Lockley) ma questo comincia a creare problemi che sfociano in un Disturbo Dissociativo dell’Identità.
Tornato a New York dopo una trasferta a Los Angeles (presentata nella miniserie del 2012 di Bendis & Maleev) comincia il nuovo percorso del Cavaliere della Luna.

image_gallery

 

 

 

Titolo: MOON KNIGHT 1 – DALLA MORTE

Autori: Warren Ellis, Declan Shalvey

Editore: PANINI COMICS

Prezzo: € 12,00

 

 

 

Difficile presentare il nuovo ciclo di questo personaggio, poiché Ellis ha deciso di rinnovarlo utilizzando uno stratagemma particolare. Tutti si aspettavano un approccio “classico”, con un ciclo guidato da un’unica trama e la sua normale prosecuzione: invece Ellis decide di scrivere sei piccole storie “slegate” tra di loro, con in comune un unico obiettivo: ripresentare la psicologia e il nuovo atteggiamento di Marc Spector in tutta la sua interezza. Sei storie di natura differente che si intrecciano per creare un mix di ambientazioni noir e di violenza quasi ingiustificata, velati da un’atmosfera mistica e surreale.

 

Ecco le mie pagelle:

Storia: 10/10

Disegno: 10/10

Edizione: 10/10

Non presenterò le sei storie, semplicemente perché non avrebbe senso farlo: è un lavoro a mio parare eccellente, che raggiunge (anzi supera) le aspettative senza il minimo sforzo. Il lettore si troverà catturato dalla nuova immagine del Cavaliere della Luna.

Shalvey alle matite supera se stesso, decisamente la scelta più giusta per la presentazione del nuovo Moon Knight, specialmente per la sua “visibilità”: difatti il Cavaliere viene disegnato e colorato in bianco nero, perché i criminali devono sapere che sta arrivando. Apparentemente ridicolo e allo stesso tempo diretto e fenomenale nella sua semplicità.

L’edizione: Panini Comics trova l’equilibrio in questi cartonati dal prezzo molto contenuto e dalla buonissima qualità, grazie al cartonato rigido che impreziosisce la libreria del lettore.

 

Semplicemente da avere! Per Moon Knight questo e altro. Soprattutto nel mio caso! Assolutamente consigliato da AnimaFumetto!

 

[post_view] Visualizzazioni