Con settembre sono arrivate le prime serie della nuova stagione televisiva, e se della prima puntata di Gotham ne abbiamo discusso abbondantemente qui possiamo ora limitarci a fare un recap, senza troppi spoiler, di quelle che sono tutte le serie in corso d’opera.

 

agentsofshield_lawlessIniziando con ordine passerei ad Agent of SHIELD, è iniziata la (non) tanto attesa seconda stagione della serie televisiva targata Marvel.

Dopo una prima stagione decisamente sotto tono per tre quarti della sua messa in onda, oggi possiamo vedere una serie che cerca di prendere quello che ha imparato dal passato e lo porta avanti spingendo sui personaggi che più ci hanno emozionato.

In tal proposito la caratterizzazione peculiare del nuovo Fitz è qualcosa di sorprendentemente accattivante, una sottotrama intelligente e lineare che va a mostraci un personaggio distrutto, sia emotivamente che fisicamente, che dovrà lottare con se stesso per riottenere il suo posto in una squadra che, apparentemente, non ha più bisogno di lui.

Dall’altra parte troviamo invece la squadre di neo-ex-agenti dello S.H.I.E.L.D. contrastare l’HYDRA; l’organizzazione nazi-terroristica risulta ancora una minaccia potente, alla ricerca di quelli che sono i manufatti più pericolosi della storia che affondano le radici delle loro scoperte nella seconda guerra mondiale. Aggiungendo una nuova fonte di pericolo da parte dell’esercito americano il quale farà di tutto per poter contrastare il ritorno della defunta organizzazione accusata di tradimento.

shield201-9Tutto questo porta ad una serie di dinamiche che manterranno la serie sullo stesso stile Action-Spionistico visto nella prima stagione, introducendo personaggi tipici del fumetto Marvelliano, come attualmente l’Uomo Assorbente, e lanciando frecciatine di richiamo che lo spettatore più attento può cogliere in breve. Tanti i riferimenti all’Agente Carter, probabilmente proprio per incuriosire lo spettatore sulla nuova serie che sarà ambientata appunto durante la WWII, ma già un paio sono stati i riferimenti a Pantera Nera, il nome di un’operazione (nella puntata 2×02) che richiama gli Artigli dell’animale ma anche una chiara visione di quello che è il Wakanda.

La serie procederebbe per il verso giusto se non fosse per qualche piccolo intoppo, qualche reazione umana del tutto fuori contesto, la mancanza di alcuni agenti di pensare prima di agire che potrebbe costare loro la vita (SPOILER PUNTATA 1X01: ma cosa diavolo ti viene in mente di aprire una valigetta nel bel mezzo di una base nemica? Portala fuori, aprila in un luogo sicuro e magari non ci rimetti la vita…)

Ora come ora la serie procede decisamente molto meglio di quella che è stata la sua precedentemente stagione, sperando che continui su questa linea e sempre sperando di vedere altri riferimenti ai film, e perché no, ad altri personaggi.

 

gotham-selina-kyle-photo-610x897jpg-0a56e4_960wPer quanto riguarda invece la serie Crime targata DC Comics le cose prendono una piega decisamente diversa.

Quando ho parlato della prima puntata ho espresso del rammarico per ciò che fu la mia visione della serie, sperando che le puntate successive potessero migliorare il tutto.Le mie preghiere sono state ascoltate ed ecco che la seconda puntata di Gotham si propone molto più avvincente ed interessante del suo Pilot.

La puntata si dedica ad un caso che ruoterà intorno alla figura di Selina Kyle, un personaggio che abbiamo visto di sfuggita durante la prima puntata ma che qui, nonostante le poche apparizioni, riesce a raccontarci molto di più su di se. Il comportamento, il modo di parlare, di muoversi e di relazionarsi la rendono una perfetta ragazza-gatta che, astuta e ginnica, aiuterà il Detective Gordon a farsi strada tra le oscure trame tessute dai criminali batmaniani.

Alfred-Gotham-618412-618x400Dietro alle vicende principali anche le sottotrame procedono molto bene, la malavita organizzata di Fish e Falcone in una lotta di potere fatta di astute mosse e minacce, ma sulla scacchiera della prima manca una pedina che si rivelerà fondamentale negli episodi successivi, Cobblepot non vuole più essere quella marionetta e sta tornando per prendersi il suo posto in una Gotham che lo ha reso malvagio.

Ancora il rapporto severo che Alfred riserva nei confronti di Bruce, il quale si mette in pericolo per testarsi, per capire cosa può diventare (e noi sappiamo tutti cosa potrà diventare) un rapporto che ha molto del genitoriale come non lo abbiamo mai visto per il maggiordomo di villa Wayne, il quale non sapendo come comportarsi dovrà affidarsi anche al giovane Detective.

E proprio qui cominciano a sorgere dei dubbi, se il rapporto tra Gordon e Bruce diventasse troppo profondo sarebbe difficile credere che in futuro i due non si riconoscano seppur separati dalla maschera, un rapporto che sebbene possa apparire interessante potrebbe anche risultare un passo troppo lungo per una gamba troppo corta.

 

[post_view] Visualizzazioni